Stagione Teatrale Sherpa


Sherpa teatri d'altitudine


PROGRAMMAZIONE 2016/2017


Torna al Circolo Everest di Vimodrone per la stagione 2016/2017 SHERPA – Teatro d’Altitudine, la programmazione teatrale curata da Industria Scenica in stretta collaborazione con le Associazioni territoriali, che porta in Martesana un teatro vivo che parla dell’oggi, che parla di noi.

Una proposta che intende “far scalare” ai propri spettatori alte vette di bellezza e cultura.

Gli Sherpa, infatti, sono notoriamente il popolo che abita le montagne del Nepal, il significato del loro nome è shar – pa, uomini dell’est. Questo nome è stato poi esteso anche a coloro che conducono in alta quota sulla catena Himalayana e in particolare sulla sua vetta più alta, l’Everest.

La stagione affronta al contempo tematiche sociali di forte rilevanza – la lotta alla violenza sulle donne, l’identità di genere, la Memoria – e storie realmente accadute, spettacoli legati al contesto territoriale e opere classiche, come una rivisitazione molto particolare del shakespeariano “Romeo e Giulietta”.

Alcuni spettacoli sono preceduti da pillole teatrali – gli “Apripista” – di compagnie emergenti e realtà del territorio per creare serate composite.

Un intreccio di stili e tematiche, un incontro tra compagnie giovani e affermate per una stagione il cui filo rosso è la ricerca di un teatro d’altitudine.

Scopri il programma 2016/2017!


PROGRAMMAZIONE 2015/2016


Parte il 16 ottobre 2015 una nuova avventura per il Circolo Everest di Vimodrone. Con SHERPA – Teatro d’Altitudine, Industria Scenica intende portare in Martesana grandi artisti della scena italiana e allo stesso tempo dare spazio a giovani compagnie di valore, in stretto rapporto con le associazioni territoriali con le quali si è concordata la programmazione.

Si inizia quindi con l’anteprima dello spettacolo “Andavo a 100 all’ora” della compagnia Elea Teatro/Industria Scenica che toccherà il tema, sempre più attuale, del gioco d’azzardo patologico.

Durante l’anno poi si susseguiranno spettacoli legati ai temi più disparati come la montagna, i social network, la memoria, la Resistenza ecc. con nomi di rilievo come Atir, Teatro Sotteraneo, Marta Cuscunà e Laura Curino. A questi, con il progetto “Apripista”, si affiancheranno compagnie emergenti pronte a dimostrare il proprio valore: Francesco Meola, Jessica Leonello, Francesca Franzé, D’Angelo/Martinovic.

Una proposta composita che vuole portare il proprio pubblico su alte vette emotive, per gustare un Teatro d’Altitudine.

Scopri il programma 2015/2016!

Direzione artistica:

logo_rettangolo_is

Con il contributo di:

con-il-contributo_wp2

Con il supporto di:

programma_sherpa.indd

In collaborazione con:

in-collaborazione_wp2