All posts by rossoblu

02.10.16 Base Everest in Festa presenta “I tre porcellini” de La Casa delle Storie

Base Everest per festeggiare l’inizio dei nuovi corsi 2016/2017 ha organizzato un’intera domenica di festa: per i più piccoli alle 16.00 La Casa delle Storie coinvolgerà il pubblico con lo spettacolo interattivo per bambini e adulti “I tre porcellini“.

Basteranno un naso di gomma e un paio d’orecchie da Lupo e il pubblico sarà pronto a farsi guidare dagli attori nel gioco di questa fiaba. Lo spettacolo racconta che occorre sviluppare intuito e lungimiranza per riconoscere e così resistere alle lusinghe del Lupo, nonché arguzia per non cadere nei suoi numerosi tranelli. Solo così il porcellino può riuscire a costruire la sua vita, simboleggiata dalla solida casa di mattoni.

“I Tre Porcellini” racconta al bambino i vantaggi del diventare grande e gli ricorda che per fare ciò deve affrontare delle prove, deve anche fallire, per poter crescere. Mostrando la possibilità di vincere il male, rappresentato dal Lupo, questa fiaba infonde quel bene prezioso che è la speranza nel futuro.


BASE EVEREST in festa continuerà anche alla sera con Adriano Sangineto in “Arpacadabra” : un concerto d’arpa celtica che accompagnerà il pubblico in coinvolgenti danze folk.


INFORMAZIONI


Domenica 02 ottobre 2016 | ore 16.00
Ingresso: adulti 7 euro; bambini 5 euro
Lo spettacolo è per un pubblico da anni 6 a 96! 

c/o il Circolo Everest
Via Sant’Anna 4, Vimodrone (MI)
Fermata MM2 Vimodrone


LA CASA DELLE STORIE | www.lacasadellestorie.it

logo_bila_registratoGli spettacoli ideati e proposti da Elisabetta Milani e Giovanni Lucini sono rivolti ai bambini, come agli adulti. Non si pongono limiti alla fantasia: dai 6 ai 96 anni, il pubblico che ama le fiabe è quanto mai eterogeneo per età e provenienza. E proprio ne “La Casa delle Storie” si incontra per vivere e condividere un’avventura ricca di sorrisi, risate e divertimento.

Il percorso di intrattenimento prevede varie fasi che comprendono l’ascolto, ma anche la partecipazione da parte degli spettatori che, attraverso una coinvolgente interazione, possono vivere di persona i personaggi delle storie. E’ così che si assiste a una specie di opera in fieri, ogni volta diversa, perché diverse sono le persone in sala, ma sempre carica di sorprese ed emozioni. Un’occasione unica e irripetibile, per imparare a conoscersi, a sentirsi, scoprendo il segreto per comunicare anche con gli altri, senza timori, senza barriere, con spontaneità e naturalezza.


CONTATTI CIRCOLO EVEREST


Chiama i numeri 02.36580730 | 328.1216917
Scrivi a info@industriascenica.com

02.10.16 Base Everest in Festa presenta Adriano Sangineto in”Arpacadabra”!

arpacadraba-base-everest-in-festa

Base Everest per festeggiare l’inizio dei nuovi corsi 2016/2017  ha organizzato un’intera giornata di festa. Domenica due ottobre, dopo lo spettacolo teatrale per bambini delle 16.00 “I tre porcellini”,  vi aspettiamo a partire dalle 21.00 per Adriano Sangineto in “Arpacadabra” : un concerto d’arpa celtica che accompagnerà il pubblico in coinvolgenti danze folk.

Il concerto rappresenta la simbolica apertura del corso Lab Folk, laboratorio di avvicinamento alle danze popolari europee, che avrà inizio mercoledì 28 settembre con la prova gratuita tenuta dagli insegnanti Romina Alfano e Simone Frigerio.


INFORMAZIONI SULLA SERATA


Domenica 02 ottobre 2016 | ore 21.00
Ingresso: 5 euro

c/o il Circolo Everest
Via Sant’Anna 4, Vimodrone (MI)
Fermata MM2 Vimodrone


ARPACADABRA: il progetto!


Energia e dolcezza, ritmo ed eleganza per una performance di ballo folk davvero straordinaria. L’arpa celtica diventa uno strumento trascinante al pari di un organetto. Il progetto “arpacadabra” nasce come scommessa per dimostrare come l’arpa celtica possa bastare a se stessa per coinvolgere nelle danze folk europee esattamente come se fosse un gruppo al completo. Adriano Sangineto ha sviluppato una tecnica di esecuzione squisitamente ritmica e pertanto funzionale per rimarcare gli accenti della danza.

È un progetto che ha già fatto il giro di numerosi circuiti folk italiani nonostante la “giovane età” e ha riscontrato interesse per l’originalità anche in Francia.

Gran parte dei brani del concerto sono composizioni originali di Adriano Sangineto, il quale si è misurato con svariate tipologie di danza, anche più desuete.

Particolare motivo di attrattiva dello spettacolo è la capacità del musicista di suonare e ballare insieme al pubblico, tirando una catena di danza bretone oppure con balli di coppia.


CONTATTI CIRCOLO EVEREST


Chiama i numeri 02.36580730 | 328.1216917
Scrivi a info@industriascenica.com

 

Ti racconto una favola a Vimodrone! Il calendario di Ottobre!

nonni-ottobre

Dopo il successo riscontrato durante la stagione 2016/2017 ritorna “Ti racconto una favola a… Vimodrone“, appuntamento per famiglie nato dalla collaborazione tra la Biblioteca di Vimodrone, Circolo Everest e  Cooperativa Sociale Industria Scenica.

In occasione dei 150 anni della città di Vimodrone, l’iniziativa prevederà storie del passato lette e animate per raccontare la nostra città ai più piccoli.


CALENDARIO DI OTTOBE


Domenica 02.10.2016 | ore 16:00
I TRE PORCELLINI di La Casa delle Storie
presso il Circolo Everest | Via S. Anna, 4 –  Vimodrone
Ingresso: 7 euro adulti; 5 euro bambini.

Domenica 16.10.2016 | ore 11:15
NONNO, MI RACCONTI UNA FAVOLA?

presso il Circolo Everest | Via S. Anna, 4 –  Vimodrone
Storie di alberi, parole e pagine di libri. Fiaba: “Biblioteca al Parco”
Ingresso: gratuito

Domenica 23.10.2016 ore 11:15
LE FIABE IN BIBLIOTECA
presso la Biblioteca di Vimodrone | Via Cesare Battisti, 54 – Vimodrone
Fiabe tradizionali della cultura popolare lette e animate da Rina Perego e Vincenzo Gornati.
Ingresso: gratuito

Ogni mercoledì pomeriggio alle ore 16:45
LE FIABE LIBRAMBINI

presso la Libreria Librambini | Viale Martesana, 95 – Vimodrone
Ingresso: gratuito


PER INFO

Chiama i numeri 02.36580730 | 328.1216917
Scrivi a comunicazione@industriascenica.com

10.06.16 VimoStory: il racconto dei racconti.

VImoStory: il racconto dei racconti.

Venerdì 10 giugno alle 21.30 vi aspettiamo in Piazza Vittorio Veneto (Vimodrone) per un appuntamento speciale: gli allievi del Corso di Teatro Adulti della scuola Base Everest presenteranno lo spettacolo itinerante “VimoStory: il racconto dei racconti“, una restituzione romanzata di alcuni dei racconti raccolti durante le interviste  ai vimodronesi. Un percorso di 7 tappe in giro per la città e una festa con musica e anguria per riempire Vimodrone di ricordi e personaggi.


Cos’è VimoStory?


 

Dopo due anni dalla creazione del nuovo Circolo Everest, luogo che per più di 4 decenni aveva fatto “danzare” gli abitanti di Vimodrone, Industria Scenica – direzione artistica del Circolo – ha deciso di conoscere e raccontare dal basso la città che la ospita. Nell’ottobre del 2015 nasce così “Vimostory”, un progetto di drammaturgia di comunità atto a promuovere una socialità partecipata degli abitanti attraverso esperienze cooperative e collaborative.

Ma come si può cogliere l’anima di una città?

Attraverso gli sguardi, i gesti e le parole che vengono dal cuore, dai ricordi e dalle esperienze delle persone che la vivono quotidianamente. Ed è proprio da questa riflessione che abbiamo concepito Vimostory.

Il progetto ormai alla seconda fase riceve un ulteriore sviluppo grazie alla vincita del bando “Patrimoni culturali immateriali in area lombarda” promosso da Regione Lombardia che ha reso possibile la realizzazione di ulteriori step dell’iniziativa.


Info


 

VimoStory: il racconto dei racconti
Venerdì 10 giugno 2016 | ore 21.30
Ritrovo in Piazza Vittorio Veneto (Vimodrone)
Un percorso di 7 tappe in giro per la città e una festa con musica e anguria per riempire Vimodrone di ricordi e personaggi.

Per maggiori info chiama i numeri 02.95299528 | 328.1216917

 

28.05.16 Workshop di Rockabilly Jive

rockabilly_vimo_fb (1)

Non hai mai ballato in vita tua? Non hai un partner con cui condividere questa esperienza?
Il Rockabilly Jive è il ballo adatto per te!
Nato negli anni ‘50, come derivazione del Rock’n Roll, rompe gli schemi dei tecnicismi tipici dello Swing e del Boogie Woogie per dare spazio al divertimento…

Adatto ai principianti, insieme all’Associazione Dilettantistca Boogie Milano scopriremo assieme i passi base e le varianti, suggerimenti di stile e tutto ciò che serve per lanciarsi in pista con il sorriso!


CIRCOLO EVEREST PRESENTA


► ROCKABILLY JIVE WORKSHOP
speciale Vimodrone
SABATO 28 MAGGIO
16.30 – 18.30 lezione
18.30 – 19.30 buffet + musica
► c/o Circolo Everest | Via S. Anna 4 Vimodrone (MM2)
► Con la partecipazione di Boogie Milano | www.boogiemilano.com
► Per info e prenotazioni scrivi a Mailofdea@gmail.com
► Oppure chiama Dea cel. 3337753913


INFORMAZIONI


CIRCOLO EVEREST
☎ 02 95299528 / 328 1216917;
✎ www.circoloeverest.com
✓ Via Sant’Anna 4 Vimodrone MI
(a due passi a piedi dalla MM2 Vimodrone)

27.05.16 Andrea Marinelli_SECRETSHOW

Siamo tutti affascinati dall’ormai diffuso e vincente fenomeno dei “secret concert”, un modo per conoscere insoliti e affascinanti luoghi dove poter ascoltare i nostri artisti preferiti. Ma cos’accade quando a essere segreta è la performance e non la location?

Venerdì 27 maggio, a partire dalle 21.30, sarà possibile scoprirlo presso il Circolo Everest: la storica balera di Vimodrone (Via S. Anna 4), trasformatasi dal 2013 in un luogo deputato alla cultura e alle arti performative, ospiterà Andrea Marinelli, musicista e visual artist, con il suo SECRETSHOW: un concerto per elettronica, chitarra e proiezioni.

SECRETSHOW è un’esperienza multidimensionale e unica dove l’improvvisazione jazz incontra i piani performativi del digitale, adattandosi all’ambiente che la ospita. Schermi multipli, distribuzione acustica originale e lavagna luminosa, un concerto dove la dimensione del palco è a 360 gradi, dove la musica si trasforma in ambiente interattivo e la luce in possibilità di visione.

Durante la serata lo spettatore vivrà un’esperienza travolgente all’interno dello spazio che si trasformerà
da mera cornice a protagonista indiscusso. La caratteristica ex balera muterà in una tela tridimensionale con composizioni di immagini e suoni. Andrea Marinelli, attraverso improvvisazione e composizione in tempo reale darà allo spazio nuove possibili dimensioni, aprirà visioni uniche e orizzonti sonori inediti.

Andrea Marinelli (www.andreamarinelli.net) è musicista e visual artist. Suona chitarre e strumenti elettronici. Si muove tra concerti, performance, arte contemporanea, ma lavora anche in spazi privati reinterpretando gli ambienti quotidiani attraverso immagini e musica. Tra i luoghi in cui si esibisce: Hangar Bicocca, Bluenote, Museo d’arte Contemporanea di Villa Croce Genova. SECRETSHOW è in programma al Sonorities Festival di Belfast (North Ireland).


PER INFO E PRENOTAZIONI


Per partecipare al SECRETSHOW del 27 maggio è necessario prenotarsi inviando una mail a comunicazione@industriascenica.com.

Ingresso: 10 euro con consumazionE

Tutti gli spettacoli si svolgono presso
il Circolo Everest, Via Sant’Anna 4, Vimodrone (MI)
Fermata MM2 Vimodrone


 

Didiario: festival di letteratura per bambini.

copertina_fb_didiario

Ritorna a Vimodrone “Didiario”,  il Festival di Letteratura per Bambini ormai giunto alla seconda edizione! Dal 16 al 22 maggio non perdetevi i numerosi  eventi a misura di bambino per promuovere la cultura nella nostra città!


RASSEGNA TEATRALE c/o CIRCOLO EVEREST
Via S. Anna 4, Vimodrone | MM Vimodrone


► GIOVEDì 19 Maggio | offerta libera
ore 19.15 “Inside out” con gli allievi dei corsi di teatro per bambini, Base Everest, tenuti da Mabel Lopez
► VENERDì 20 Maggio | offerta libera
ore 21.00 “Mosaiko” del Gruppo Teatro Kayròs, progetto a cura di Associazione Kayros e RAMI – Percorsi teatrali incontra “Non posso aspettare domani” di e con Associazione Non Solo Mamme
► SABATO 21 Maggio | 5euro bambini – 3euro adulti
ore 16.30 “Il circo delle nuvole” di e con Gek Tessaro
► DOMENICA 22 Maggio | offerta libera
ore 16.00 Premiazione Concorso Letterario
ore 17.30 “Il Piccolo Principe” di e con i Sulutumana


EVENTI SPECIALI


► GIOVEDì 19 Maggio | ingresso libero
ore 17.00 Annalisa Strada con “Galileo Galilei”
presso Libreria Librambini

► DOMENICA 22 Maggio | offerta libera

ore 13.00 pranzo sociale presso Cooperativa Kayròs


GLI AUTORI VANNO A SCUOLA


► LUNEDì 16 Maggio | Cologno Monzese
Antonio Ferrara con “Nemmeno un giorno”

► MARTEDì 17 Maggio | Cologno Monzese
Lorenza Bernardi con “Cattive”

► MERCOLEDì 18 Maggio | Vimodrone

Zita Dazzi con “L’isola dei Conigli”

► GIOVEDì 19 Maggio | Cologno Monzese
Annalisa Strada con “Galileo Galilei” e “Allora non scrivo più!”

► VENERDì 20 Maggio | Cologno Monzese
Zita Dazzi con “L’isola dei Conigli”
Anna Sarfatti con “Il pianeta nel piatto”


DIDIARIO | LA STORIA


Il Festival Didiario nasce nel 2012 a Turi, in provincia di Bari, dove aveva sede la libreria Eleutera con cui Librambini è gemellata.
Il grande successo del progetto originale ha spinto la proprietaria di Librambini, Karin Alberti, a sviluppare l’idea anche a Vimodrone. Da qui la collaborazione con tre realtà del territorio molto attive sul fronte del sociale: Industria Scenica – Circolo Everest, Associazione Non Solo Mamme e Cooperativa Kairos, associazione che si occupa del reinserimento di minori e giovani in difficoltà.

 

13.05.16 Teatro Sherpa presenta “Camillo Olivetti”


Venerdì 13 maggio 2016, ore 21:00, Teatro Sherpa presenta…


 

Camillo Olivetti – Alle radici di un sogno

di Laura Curino e Gabriele Vacis
con Laura Curino
regia Gabriele Vacis
Fondazione del Teatro Stabile di Torino
in collaborazione con Associazione Culturale Muse.
Evento organizzato in collaborazione con Associazione Non Solo Mamme – Vimodrone.

Laura Curino, una delle più straordinarie interpreti di teatro civile italiano, porta sul palco uno dei suoi cavalli di battaglia, Olivetti. La nascita di un sogno. Ci sorprende, ci fa riflettere e ci emoziona, raccontandoci com’è possibile fare impresa e investire sul capitale umano

SINOSSI
Quando Gabriele Vacis cominciò a parlare di un testo sugli Olivetti cominciavano i tempi duri per Ivrea. Ivrea è oggi un Paradiso perduto. Finiti i tempi in cui si poteva incontrare Lana Turner al caffè, e Doris e Constance Dowling, che fece perdere il cuore e la vita a Pavese.
I problemi di occupazione hanno incupito il volto della città che è stata la culla di un sogno urbanistico, industriale, culturale, civile, unico in tutta l’Europa. L’alluvione le ha anche smangiato a forza le rive della non più così cerulea Dora.
Il ricordo di quello che la città era stata era come rimosso, dimenticato.
E del resto la dimenticanza sembrava caduta in tutta Italia: chi parlava più di fabbriche belle, di città a misura d’uomo, di rispetto del territorio, di tecnologia al servizio del benessere?
Chi citava più un uomo, Adriano Olivetti, che aveva chiamato Le Corbusier per creare le case per gli operai, che costruiva fabbriche fra gli alberi, che aveva inventato l’urbanistica, il design, la psicologia del lavoro? Dov’era la sua casa editrice, che dopo la guerra pubblicò i testi di filosofia, psicologia, sociologia, architettura, fino ad allora proibiti dal fascismo?
Chi aveva inventato la fabbrica che diventò la dimostrazione vivente, sana, solida e redditizia del fatto che il lavoro in fabbrica può non essere sinonimo di alienazione, inquinamento, malattia?
Il mio lavoro su Olivetti è un tentativo di rispondere a queste domande, sollecitare la memoria, ma anche rinnovare le leggende che si raccontavano quei bambini prigionieri dell’altro modello di fabbrica (la Fiat) nelle lunghe giornate passate in colonia.
Olivetti è la storia di Camillo, il pioniere, l’inventore, l’anticonformista capriccioso e geniale che fonda, agli inizi del Novecento, la prima fabbrica italiana di macchine per scrivere.
E’ il racconto epico di un’ avventura, e in quanto tale avvincente,pieno di colpi di scena, di prove da superare, di lotte, di amori, di eroi.


Vestimi bene e poi uccidimi

Anteprima
di e con Federica D’Angelo e Ksenija Martinovic
Progetto vincitore del Premio Lidia Petroni 2016

Morire / E’ un’arte, come qualsiasi altra cosa. / Io lo faccio in un modo eccezionale / Io lo faccio che sembra un inferno / Io lo faccio che sembra reale / Ammetterete che ho la vocazione. [ Sylvia Plath]

SINOSSI

Se morissimo improvvisamente, come vorremmo essere vestite per la nostra sepoltura?
Vestimi bene e (poi) uccidimi è uno studio su Ofelia. In scena due donne in uno spazio abbandonato, lasciate a se stesse; sono lì da sempre, ripetono ogni giorno gli stessi gesti, le stesse parole. Imprigionate nel loro mondo. Un mondo doppio, di due Ofelie, ironiche, alla disperata ricerca di un vestito perfetto, per una morte perfetta.
Giocano con gli abiti come se si potessero incrostare nella loro carne. Devono conservare ogni immagine, ogni ricordo prima di scegliere di morire. Due principesse che affrontano le stesse sofferenze e decidono di ribellarsi.
Non vogliono più stare composte a tavola e mettersi il belleto. Sono stanche dell’immagine che qualcun’altro ha costruito per loro. Troppo spesso Ofelia è stata vista come vittima inconsapevole del corso degli eventi, come un quadro messo lì a prendere polvere. Ha lasciato che il dolore e la rabbia crescessero in lei nel silenzio; non poteva togliere la scena ad Amleto, l’uomo che amava. Ora due voci danno vita a confessioni, richieste di aiuto, grida, prese di coscienza. Attraverso Shakespeare, Muller, Marguerite Youcernar, Rimbaud, Tina Modotti, Sylvia Plath.


INFO BIGLIETTI

Intero: 13€
Ridotto: 10€ [under 18, over 65, tesserati Heroes 2015/16, residenti a Vimodrone, Studenti Politecnico, Studenti di Teatro]
Under 14: 5€

PREVENTITA SU VIVATICKET


 PRENOTAZIONI

Chiama i numeri 02.95299528 | 328.1216917
Per info: comunicazione@industriascenica.com
Oppure passa a trovarci: siamo in via Sant’Anna 4 a Vimodrone (previo contatto telefonico).

Tutti gli spettacoli si svolgono presso
il Circolo Everest, Via Sant’Anna 4, Vimodrone (MI)
Fermata MM2 Vimodrone


CON IL PATROCINIO DEL
Comune di Vimodrone

CON IL CONTRIBUTO DI
MiBACT – Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo
C.L.A.P.Spettacolodalvivo

IN COLLABORAZIONE CON
Coopcel
COOP Lombardia – Comitato soci di Zona Vignate
Associazione Non Solo Mamme

12.05.16 The Dark Side of Nepal

Kaala Bhairava (god of destruction) in Kathmandu, Nepal at Hanuman Dhoka Square.


GIOVEDI’ 12 MAGGIO  a partire dalle 20.45
si terrà presso l’area della Festa di Santa Croce a Vimodrone

THE DARK SIDE OF NEPAL
musica ad altissima quota

in collaborazione con Sottosezione CAI Vimodrone, CAI GEM Cornaredo e UFOClub Project



 

ORE 20.45 | PROIEZIONE
“I colori del Nepal, un paese ai confini del mondo”
in collaborazione con Sottosezione CAI Vimodrone e CAI GEM Cornaredo

Durante la serata sarà possibile acquistare il libro fotografico “COLORI DEL NEPAL”, presentato dalla Sezione CAI di Cornaredo. Tutto il ricavato sarà’ devoluto a favore della realizzazione di un progetto scolastico in Nepal.



ORE 22.00 | LIVE CONCERT

The UfoClub Project a Pink Floyd Tribute Band

UFOClub Project nasce nel 2014, da un’idea di tre amanti della musica dei PINK FLOYD: Tiziano Colombo, Marco Parolini e Lino Salomoni.

L’intento del gruppo è quello di proporre il repertorio dei PINK FLOYD , talvolta apportando variazioni e innovazioni all’interno dei pezzi, riuscendo a creare in questo modo un sincretismo tra antico e moderno, il tutto in chiave psichedelica e progressiva.

I brani proposti sono tratti principalmente da The Dark Side of the Moon, Wish You Were Here e The Wall.

Oltre al concerto musicale, della durata di due ore, abbiamo la possibilità di allestire una scenografia sul palco rappresentante il muro di The Wall sulla quale vengono proiettati filmati inerenti alla musica dei Pink Floyd.

 

06.05.16 The Please – unica data milanese

Venerdì 6 maggio, a partire dalle 21.30, Circolo Everest ospiterà la prima e unica data milanese dei The Please, ensemble lombardo reduce dalla loro ultima fatica dal nome “Here”… […] un disco raffinato, che cresce ascolto dopo ascolto.” EXITWEEL (2016).

Here, il terzo terzo full length della band prodotto, grazie ad una campagna di crowfunding di successo, nel 2016 con l’etichetta discografica italiana Maciste Dischi, a pochi mesi dalla sua pubblicazione ha già riscosso un grande successo tra le maggiori testate italiane di musica.

Non ci sono intoppi, tutto scorre con una semplicità quasi disarmante, nessun passo falso, solo un disco ricco di emozioni che fa viaggiare il pensiero lontano verso spazi aperti e sconfinati a perdita d’occhio, dove il concetto del qui si fa infinitesimale e infinito allo stesso tempo. I The Please non hanno paura di mostrarsi per quello che sono, si mettono a nudo.” ROCKIT (Here, 2016)

La serata sarà introdotta da Pilli Colombo, voce e chitarra dei Labradors, trio dalle sonorità power pop briose e scanzonate.

A far dar cornice ad una serata all’insegna della musica ci sarà la mostra “Passato è presente” di Simone Brullo: un gioco di parole per raccontare il percorso creativo e produttivo, che l’artista svolge ogni giorno. L’esposizione sarà costituita da una serie limitata di 12 pz, realizzati attraverso un procedimento sperimentale basato sull’utilizzo di pigmenti a solvente, in grado di imprimersi uniformemente sul supporto, garantendo durata e brillantezza dei colori nel tempo.



 

THE PLEASE 

Band attiva dal 2006, 2 tour europei , 4 dischi all’attivo, opening act in Italia per gente come Matt Elliott e Depedro dei Calexico, unicum italiano al Brussels Summer Festival nell’agosto 2011 e unico gruppo assieme a Bologna Violenta e i The R’s a rappresentare l’Italia al Reeperbhan Festival di Amburgo edizione 2011.



 

SIMONE BRULLO

Titolare dello studio HPC sito a Brivio, si occupa dal 2011 di arte, design e comunicazione. In questi ultimi anni ha coperto il ruolo di art director per aziende del territorio, offrendo innovazione e unicità nei progetti realizzati.

Segue con molto interesse anche richieste di privati che implicano creatività, manualità e eccezionalità del lavoro, rendendo possibile ogni sfida. Il suo percorso accademico e lavorativo lo ha portato a sviluppare un proprio percorso artistico, basato sulla continua ricerca della forma, attraverso il disegno e l’illustrazione. Un professionista, un artista, un’anima.



Ingresso: 5 euro con consumazione (tesseramento non richiesto)
Telefono fissi&mobile: 02.95299528 | 328.1216917
Mail: comunicazione@industriascenica.com
Indirizzo: Via S. Anna 4, Vimodrone (MI)
Come raggiungerci: Fermata MM2 Vimodrone