Monthly Archives: marzo 2015

3.04 Musica: Verbal “Karakorum – Diario della spedizione italiana guidata da S.A.R il Duca di Spoleto”

Venerdì 3 aprile Circolo Everest ospita la sonorizzazione dal vivo del documentario storico “Karakorum. Diario della spedizione italiana guidata da Sua altezza reale il Duca di Spoleto. Impressioni cinematografiche dell’operatore Massimo Terzano” (Italia, 1929).
Il prezioso documentario che narra la spedizione sul massiccio del Karakorum viene rivisto dalla band dei Verbal, 85 anni dopo essere stato fissato su pellicola.

Il gruppo ha scritto la colonna sonora del film dando forma a un singolare intreccio tra immagini di un avventuroso passato e sonorità urbane. Un viaggio di quasi cinquanta minuti riporterà gli spettatori nelle remote valli dove è nato il mito dell’alpinismo italiano attraverso atmosfere cinematiche, ritmi ossessivi, panorami acidi.

Il FILM
“Karakorum. Diario della spedizione italiana guidata da S.A.R. il Duca di Spoleto. Impressioni cinematografiche dell’operatore Massimo Terzano” (Italia 1929, 50’).
La spedizione geografica al Karakorum del 1929 ha come obiettivo iniziale quello di scalare la vetta del K2, ma a causa delle polemiche sorte in seguito al drammatico epilogo dell’avventura di Umberto Nobile con il dirigibile Italia, gli intenti vengono modificati e ridotti. La spedizione guidata da Aimone di Savoia, duca di Spoleto ha quindi obiettivi prettamente geografici e si propone di studiare il bacino del ghiacciaio Baltoro ed esplorare la valle Shaksgan, un “problema geografico” lasciato irrisolto dalle precedenti esplorazioni. Alla spedizione partecipano 12 italiani, tra i quali il geologo Ardito Desio e Massimo Terzano, fotografo e cineoperatore.

VERBAL:
Il nucleo Verbal è composto da Marco Torriani (piano elettrico, campionatore, elettronica, rumori ), Alessandro Adelio Rossi (chitarra, armonium, elettronica), Isaia Invernizzi (chitarra, omnichord), Sebastiano Ruggeri (batteria, percussioni) e Gregorio Conti (basso). Rigore matematico e non solo. Panorami acidi e immediati, urla radiofoniche, fitte trame ritmiche che si ripetono inesorabili. Dopo l’uscita dell’album omonimo, nel 2012, la band sale su oltre cento palchi prima di pubblicare l’ep Called war nel 2014.

INFO:
✉ info@industriascenica.com
✆ 02 95299528
✆ 328 1216917

27.03 Teatro: Traviata – Requiem per una sgualdrina

Due donne. Una moderna Violetta, alle prese con la vita, il lavoro, l’amore, la malattia sarà accompagnata invece da una Violetta barocca, classicheggiante, una cantante costretta dalla vita a interpretare sempre e comunque la superficie leggera e godereccia della Traviata che tutti conoscono, ormai pantomima e fantasma di sé stessa.
La condanna alla rappresentazione. La disperata ricerca dell’apparire.
La mercificazione del corpo e dell’anima. E infine l’amore, di cui c’è tanto bisogno.

Non c’è niente di romantico nella Traviata.
E’ la storia del richiamo della morte; Margherita/Violetta compie una graduale inesorabile discesa nell’abisso, la vediamo risucchiata dal gorgo fin da subito, incatenata al suo destino.
Le pallide e imbelli figure, maschili perlopiù, che le stanno intorno contribuiscono alla sua fine, il mondo attorno a lei la corrode, la divora.
Se si accarezzano oggi il romanzo di Dumas e il melodramma di Verdi – oggetti di culto e anche di lusso, cimeli della cultura occidentale – quello che più risuona rispetto a noi è il disegno del Mondo come un grande spietato tritacarne che ingurgita le persone, le mastica e le digerisce, polverizza ogni possibilità per l’amore di affermarsi.
C’è passione, c’è un amore disperato, c’è violenze nel mondo di Violetta, c’è tutto il melodramma verdiano che esplode all’ennesima potenza.

Di Tobia Rossi.
Regia di Manuel Renga
Con Anna Righettini (soprano), Chiara Anicito (attrice), Gianpietro Bertella (pianista)

Ingresso:

8 € intero
5€ ridotto [over 65, under 14, residenti a Vimodrone, sottoscrittori della tessera Heroes Circolo Everest]

Evento facebook

 

29.03 Teatro ragazzi: “Fratellini” – associazione culturale Anfiteatro

Domenica 29 marzo, ore 16.00. Fratellini.
Spettacolo d’attore con musica dal vivo per bambini dai 4 ai 11 anni.

Associazione Culturale Anfiteatro; testo e regia Giuseppe Di Bello con Davide Marranchelli, alla fisarmonica Luca Visconti, organizzazione Michele Ciarla.
Edo e Teo sono due fratelli e ancora oggi, anche se si vogliono molto bene, si fanno un sacco di dispetti. Teo aveva 5 anni quando nacque il suo fratellino. All’epoca Teo non era per niente contento del “coso”: da un giorno all’altro le attenzioni di tutti sembravano rivolte esclusivamente al nuovo arrivato e così Teo non riusciva a fare altro che dar sfogo alla sua rabbia combinando un sacco di pasticci. Ma la mamma, dopo una tremenda sgridata, riuscirà a risolvere in modo poetico il disagio del bambino. Edo e Teo ora sono grandi; uno fa l’attore e l’altro il musicista e raccontano insieme la loro storia attraverso una narrazione giocosa, coinvolgente ed emozionante.

20.03 Musica: Lou Moon with Hey Me Hey Mamas one by Fletcher e Chatterbox.

Lou Moon (alias Mattia Airoldi, frontman di The Please) è un songwriter che mescola insieme folk, rock, blues e country in un impasto sonoro tutto da scoprire.
Accompagnato dagli Hey Me Hey Mamas.
In apertura Fletcher e Chatterbox.

L’album Lou Moon’s “Oh Colonist Colonist”
Side project dalle tinte folk-rock di Mattia Airoldi, rappresenta lo “studio” per un disco solista che non avrebbe mai visto la luce se non fosse stato per i ragazzi de Il Verso del Cinghiale Records.
Un disco lasciato volutamente “unfinished”, frutto di una sola magica session nell’agosto 2009 in compagnia di Stefano Cattaneo alla batteria (Hellekin Mascara ) e Luca Piazza al basso ( The Please ) riuniti sotto l’alias di Hey Me Hey Mamas.
Lou Moon, tra cantautorato e riffs elettrici, ci narra la saga di un avventuriero che salpa per il Nuovo Mondo, lasciandosi dietro una vita per ricercarne un’altra migliore.
Il viaggio, promessa di novità e d’ignoto, rappresenta il filo conduttore del quale non possiamo fare a meno.

Lou Moon
Mattia Airoldi – guitar, voice

Hey Me Hey Mamas
Stefano Cattaneo – drums
Luca Piazza – bass

Jack Simone – guitar

Fletcher

I Fletcher nascono nel 2011 dall’incontro fortuito tra Andrea Manzoni e Daniele Milesi in una sala prove non meno umida delle altre, i due giocano e improvvisano in chiave blues, imparano a conoscersi e affinano le proprie sonorità prima di farsi conoscere grazie all’ep “Fletcher” del 2012. Inizia anche la loro movimentata attività live che li vede condividere il palco con nomi del calibro di Bud Spencer Blues Explosion, Il TeatroDegli Orrori, Il Pan del Diavolo e I Giardini di Mirò oltre a numerosi live in tutta Italia.
Dopo altri due anni di lavoro ritengono sia giunto il momento di prendere in mano lo scalpello e lavorare quel prezioso ceppo di legno che custodivano gelosamente attendendo il momento giusto: così nasce WOODMADE primo album in uscita il 28 febbraio per #Hastag dischi e inizia il loro straordinario viaggio.

Chatterbox (CHBX)

I Chatterbox nascono nel 2006 dalle ceneri di altre band che nei primi anni del Duemila hanno spaziato dal rock all’hardcore.
I primi anni di attività sono stati caratterizzati da una scrittura intensa di numerosi pezzi e molti live all’attivo. Uno su tutti – senza ombra di dubbio – è il live di Londra nel Febbraio del 2009.
Sempre nel 2009 i Chatterbox registrano il loro primo ep dal titolo “MEADVSA”
Col passare del tempo una serie di vicissitudini ha portato la band a cambiare due volte il bassista e ben tre volte il cantante, rallentando tour e nuove registrazioni.
Leccate le ferite il gruppo ritrova il suo equilibrio e tra il 2013 ed oggi si trova con nuovi pezzi e un altro demo registrato.
Le sonorità proposte dai Chatterbox evocano immagini di spazi aperti e infiniti proprio come i deserti del New Mexico o dell’Arizona e atmosfere malinconiche e romantiche.
Gli effetti di chitarra e i suoni algidi del sintetizzatore vanno ad incastrarsi con le ritmiche del basso e di batteria. La voce cerca di non fare da padrona ma di adagiarsi su un cuscino di strofe armoniose e di sfoghi improvvisi che come una folata di vento, ti sbattono in faccia tutta la grinta e la voglia di suonare che da sempre regge questa band.

I Chatterbox sono:
Daniel Tagliaferri – Chitarra
Paolo Gravino – Chitarra, voce
Francesco Caramaschi – Batteria, voce
Giorgio Ravelli – Piano, Sintetizzatore
Diego Pennati – Basso

Ingresso:

– 5€
– tesserati Heroes 2015: 5€ + free drink
– nuovi sottoscrittori Heroes 2015: 10€ + free drink

Info:

✉ info@industriascenica.com
✆ 02 95299528
✆ 328 1216917

Evento Facebook

 

06.03 Show Your Passion!

Serata magma Show Your Passion!
Una serata dedicata ai giovani e alle loro passioni: venerdì 6 marzo sul palco del Circolo Everest di Vimodrone si alterneranno artisti e performer emergenti, uniti dalla comune passione per l’arte.
Serata organizzata in collaborazione con i tirocinanti del Liceo Besta di Milano che hanno svolto le loro ore formative presso il Circolo Everest, impegnati nella realizzazione dell’evento dall’ideazione alla sua comunicazione.

Info sull’evento:
– free entry tutta la sera
– location: via San’Anna 4 Vimodrone, a due minuti a piedi dalla MM2 Vimodrone [linea verde]
– inizio serata: 20:30

13.03 Senza Filtro – uno spettacolo per Alda Merini

Compagnia Eccentrici Dadarò in uno spettacolo che è un inno alla vita e agli amori della poetessa dei Navigli Alda Merini.
1 novembre. È “la notte dopo”.
L’ultimo appuntamento per chiudere una storia, per mettere un finale a un libro di appunti scritti giorno per giorno, attimo per attimo, battito per battito. Pagine che in un istante volano via.
Il luogo dell’appuntamento: il Bar Charlie, sui Navigli di Milano, dove l’Alda passa giornate a scrivere, parlare, ridere, incontrare, fumare, consumare la sua voglia di stringere in mano una vita troppo spesso lontana dal mondo.
I protagonisti: un angelo custode e “l’Alda”.
Ma oggi è “dopo”. È tutto vuoto al bar. Nemmeno un caffè.
Dove sono finiti il Pier, la Ginetta, il Renato, il Giancarlo, dov’è l’Alda?
Eppure sembra ancora di sentirle quelle voci e di rivederle quelle facce, facce in bilico, facce incompiute, facce di anime amanti di un amore senza filtro, che non si protegge dalla vita, di un amore vietato, perché troppo amore ti cambia, ti rende diverso, ti rende pericoloso.. e allora meglio rinchiuderli quelli così, meglio rinchiuderli dentro una casa, dentro un ruolo, dentro una corsia di manicomio, dentro un bar.
Fantasmi, angeli, uomini… oggi la terra sembra non essere mai stata tanto vicina al cielo.

Ingresso:
12 € intero
8€ ridotto [over 65, under 14, residenti a Vimodrone, sottoscrittori della tessera Heroes Circolo Everest]

Location: via Sant’Anna 4, 20090 Vimodrone, a 2 minuti a piedi dalla MM2 Vimodrone.

Modalità di prevendita:
• chiamare dal lunedì al venerdì i numeri: 02 95299528 / 328 1216917 [orari 9-18];
• mandare una mail all’indirizzo info@industriascenica.com;
• prenotare in sede: via Sant’Anna 4, Vimodrone MI [orari 9:30 – 17, previo contatto telefonico]

Per maggiori informazioni
02 95299528 / 328 1216917 [orari 9-18];
info@industriascenica.com