Monthly Archives: gennaio 2015

6.02 Corni Petar + Il rebus

Il 6 febbraio il Circolo Everest torna a far musica con due band d’eccezione: i Corni Petar e in apertura Il Rebus. Start 22:00, ingresso 5€ [per i tesserati Heroes una consumazione free].

Corni Petar nascono nel 2005 da un’idea di Marco Rossi (già chitarrista degli Shandon) e Giorgio Tenneriello (cantante e compositore milanese).Più di 200 concerti in attivo tra festival, club e opening.
Vincono l’Arezzo Wave Love Festival 2005. Il 1 aprile 2010 pubblicano il disco d’esordio “Ruggine” (Armonia records), registrato alle officine meccaniche Rec. Studios di Mauro Pagani, con la produzione artistica di Taketo Gohara (producer di Edda, ombroso, Marta Sui Tubi, Ministri e Verdena).
Novantasei è il nuovo lavoro in studio uscito per “Maninalto!” il 17 gennaio 2014.

Il Rebus è un viaggio nell’attualità di un’Italia dove la memoria è sempre più a breve termine, dove le parole vengono usate per non dire più che per dire, dove la forma è tutto a scapito di una sostanza sminuita e spogliata dell’essenziale.
Il progetto nasce nel 2008 a Como con l’idea di reinterpretare in maniera personale alcune cover per poi dedicarsi alla produzione di brani inediti dal 2010.
Nel mese di Ottobre del 2011 viene presentato il video di “Vuoti a Rendere”, brano che anticipa l’uscita del loro primo lavoro in studio.
Il 2012 infatti si apre con la presentazione della prima produzione “IL REBUS EP” al Tambourine di Seregno.
Nel 2013 Il Rebus collabora con Filadelfo Castro alla realizzazione di un CD singolo di 3 brani seguito dall’uscita di un nuovo video del singolo “Scie” presentato sempre al Tambourine di Seregno.
In questi anni la band si è esibita su importanti palchi lombardi: Teatro Sociale di Como, Carroponte a SestoSan Giovanni, ARCI Tambourine a Seregno, Il Circolo di Mariano Comense, Honky Tonky a Seregno, All’una e trentacinque circa a Cantù, Arena del Teatro Sociale di Como.
Ha inoltre aperto i concerti di: Le Luci della Centrale Elettrica, Niccolò Carnesi, Tommy e gli Onesti Cittadini, Sulutumana, Luf, Biglietto per l’Inferno Folk, Alessandro Raina, Max Zanotti, Edda, Io?Drama.
Il 5 dicembre 2014 esce il singolo “Avere trent’anni” che precede l’uscita del disco “A cosa stai pensando?” nato dalla collaborazione con Max Zanotti, Volume Records e Artist First.

START: 22:00
INGRESSO: 5€
HEROES: 1 consumazione free
INFO: comunicazione@industriascenica.com

30 gennaio: Lou Cash and the Tyre Kickers + The Mistakes + L’Ora del Poi

Nella seconda serata Magma del 2015 suoneranno sul palco di Vimodrone Lou Cash and the Tyre Kickers con The Mistakes + L’ora del Poi.
Start 22:00 // Ingresso free con consumazione obbligatoria di 5 € // se si sottoscrive la tessera Heroes 2015 si ha diritto a due consumazioni omaggio.

Lou Cash, per condividere col mondo il proprio amore per il rock ‘n’ roll si affida ai Tyre Kickers, che completano la loro formazione (non senza fatica) nel 2013. Questa band di giovani virgulti offre al pubblico la possibilità di muovere le natiche con del sano rock ‘n’ roll anni 50′ e 60′, attingendo da artisti come Elvis, Little Richard e Jerry Lee Lewis. La base ritmica è affidata al batterista Fabio Bernardi e al bassista Matteo Russo; questi sono affiancati da Andrea Grossoni alla chitarra, mentre il ruolo di cantante e pianista è coperto da Luca Algisi, frontman, compositore di alcuni inediti che la band propone al pubblico con entusiasmo.

I The Mistakes nascono nel giugno 2011 da un’idea di Riccardo Berticelli (Chitarra Ritmica/Voce), di Giorgio Sudati (batteria) e Giacomo Bonfadini (chitarra solista). L’idea di partenza era quella di fondare una band punk/rock che richiamasse a gruppi come Blink 182 e Green Day.
A settembre dello stesso anno si inserisce nel progetto Giorgio Cataldo (chitarra solista) sostituendo Bonfadini, che abbandona la band. Nello stesso periodo, grazie all’estro di Riccardo Berticelli nascono i primi brani.
L’attuale line up della band prevede Riccardo Berticelli (voce e basso), Giorgio Cataldo (chitarra ritmica e solista) e Giorgio Sudati (batteria).
Il sound punk/rock è stato in parte accantonato e sostituito da quello che potrebbe essere un pop-rock più maturo con influenze definite alternative e talvolta garage, elaborato essenzialmente in quest’ultimo anno di attività.

L’Ora del Poi non ha la voce della Callas, nè il tocco di Santana.
Non ha la penna di Calvino, nè la fantasia degli Urania. Non ha i
colori di Van Gogh, nè il punto di vista di Bergman. Però sente
che ha qualcosa da dire anche lei, a modo suo.
Vitalba Piazza > tastiera, voce
Andrea Forestieri > chitarre, voce
Domenico Picciarelli > basso
Gabriele Marini > violoncello
Giulio Nannini > batteria, cajon, sax

16 gennaio: Lemon Hard + Camera D’Ascolto

Venerdì 16 gennaio torna al Circolo Everest la rassegna musicale “Magma” dedicata agli artisti emergenti della zona.
Venerdì serata interamente dedicata al rock con i live di due gruppi molto attivi nella scena musicale milanese: aprirà la serata il gruppo Punk rock sperimentale “Camera D’Ascolto” (precedentemente conosciuti come Never Knock Out) e a seguire “Lemon Hard”.
Lemon Hard nascono nel gennaio 2013 dalla forte passione per il rock di Damiano Vilardo (voce e chitarra), Stefano Solida (batteria) e Alessandro Valentino (basso).
I L.H. oggi lavorano sui propri inediti ma nelle performance live non si fanno mancare un repertorio cover di band che dominano la scena musicale internazionale (Radiohead, Arctic Monkeys, Black Keys, The Strokes…).
Dopo l’uscita dell’amico Andrea Jacobbe è entrato a far parte del progetto Giulio Avella che ha portato un nuovo sound al Gruppo e nuove limonissime idee.

Camera D’ascolto è un progetto punk rock sperimentale nato nel 2008 e consolidato tra il 2009 e il 2010 da Stefano Longo, Maria Elena Biagini e Giorgio Dezio; dopo poco entra nel gruppo Valeria Gelfi.
Il 15 aprile del 2011 viene presentato “Senza opposti”, primo album totalmente autoprodotto e autopromosso tramite i singoli “Novembre” (di cui esce un ep limitato) e “Cenere”.
Nello stesso anno collaborano con Jack Rock Agency e poco più tardi vengono selezionati da Mario Riso per partecipare al programma Salaprove di Rock Tv.
Nel maggio 2014 la band pubblica il singolo Placebo e vince il Music scout di Buccinasco.
Il 12 giugno esce in digitale “Figli della crisi…di nervi”. Aderiscono al progetto PGA Italian punk goes acoustic di Andrea Rock.

INGRESSO
• free con consumazione obbligatoria (5 €)
• 10€ con 2 consumazioni se si sottoscrive la nuova tessera 2015 del Circolo Everest “Heroes” che dà diritto a sconti e promozioni dedicate.